Aquitania in Francia

 

Situata nel sud ovest della Francia, al confine con la Spagna (Aragona, Navarra e Paesi Baschi),  l'Aquitania (Aquitaine, in basco Akitania, in occitano Aquitània), affacciata sull’Altlantico è divisa in cinque dipartimenti (Dordogna, Gironda, Landes, Lot-et-Garonne e Pirenei atlantici) e ha come capoluogo Bordeaux.


Divenuta  provincia romana tra il 27 e il 16 a.C, fu dapprima trasformata -  come tutta l'attuale Francia centro-meridionale - in regno (con capitale Tolosa) dai Visigoti. In epoca merovingia e carolingia , l'Aquitania fece di volta in volta parte dei regni di Neustria, ovvero di Austrasia, o della Burgundia e fu governate da diversi duchi.


Dopo la battaglia di Vouillé (507), l'Aquitania storica fu annessa al regno dei Franchi e la capitale fu stabilita in quel di Poitiers.
Nel 888 il ducato divenne indipendente, ma nel 1058 si riunì al Ducato di Guascogna; entrambi furono riannessi alla Francia dopo la metà del XV secolo.


Conosciuta come la regione dei vini, l'Aquitaine ("le bon côté du Sud"), offre ai suoi visitatori non solo interessantissimi itinerari enogastronomici, ma anche spiagge stupende, una montagna perfetta in ogni stagione, tanto verde, un incredibile patrimonio culturale e naturale ed infinite possibilità di svago e sport.
La città più importante della regione è Bordeaux, suo capoluogo, ma meritano una visita anche:

 

Périgueux (capoluogo  del dipartimento della Dordogna), gastronomicamente famosa a livello internazionale per i suoi paté e per i tartufi, è molto interessante anche dal punto di vista culturale. Visitare questa cittadina significa ripercorre 2000 anni di storia. Oltre  al sito archeologico della città gallo-romana di Vésone, che custodisce i resti di un tempio del I secolo d.C. è possibile visitare anche la Cité Medievale Rinascimentale, una delle più vaste della Francia, con la Cattedrale Saint-Front (dell'XI secolo) inscritta al Patrimonio Mondiale dell'UNESCO nonché tappa del cammino di Santiago de Compostela.

Altre attrattive sono rappresentate dal Museo del Périgord  (secondo Museo della preistoria in Francia) o al Castello Barrière  risalente al XII secolo. Tra gli edifici religiosi, spiccano la cattedrale di Saint-Etienne (edificata in stile romanico nel XII secolo) e la già citata cattedrale di Saint-Front .

 

Pau (capoluogo del dipartimento dei Pirenei atlantici). Lo scrittore Lamartine, per descrivere la bellezza di questa cittadina al confine spagnolo affermò: «Pau è la più bella veduta di terra come Napoli è la più bella veduta di mare».  ed aggiungere altro sarebbe superfluo.

Città d'arte e cultura, è famosa soprattutto per il suo castello, che fu residenza dei conti di Foix., ma di notevole interesse è anche  il Museo delle Belle Arti (Musée des Beaux-Arts) con opere di  artisti come: El Greco, Murillo, Rubens, Degas, ecc.

Tra le attrattive più interessanti vi è la grotta di Lascaux – in realtà un complesso di caverne - è la più importante del mondo per le sue pitture rupestri. Scoperta nel 1940, è stata inserita nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

Condividi

 

 

 

 

In-Francia.it è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 




FESTIVITA' Vacanze e celebrazioni

CUCINA FRANCESE Varia e diversificata

HOTEL IN FRANCIA Dove dormire

CURIOSITA' Baguette, profumi, alta moda